Cerca per ordine alfabetico
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
CARCIOFO

CARCIOFO

Cynara scolymus L.

Il carciofo è una pianta perenne alta fino a un metro e mezzo. Le radici sono interrate, il fusto è dritto e termina con un’infiorescenza di colore violaceo o verdastro che può presentare una spina.

Nonostante si tratti di una pianta erbacea, il carciofo non nasce spontaneamente ma viene coltivato per uso gastronomico.

Esistono numerose varietà di carciofo che si distinguono principalmente in due categorie: quello inerme e quello spinoso. I primi terminano con un aculeo, mentre i secondi con una punta corta e dura. Altre varietà sono quella primaverile e invernale e sono caratterizzate dal periodo di fioritura della pianta.

PROPRIETÀ ED UTILIZZO
La cannella è un ottimo rimedio naturale che viene utilizzato per migliorare il funzionamento epatico, quello della cistifellea e per stimolare i succhi gastrici, come la bile. Le parti utilizzate sono foglie e radici che vengono impiegate per la produzione di tinture o decotti.

Le proprietà del carciofo sono moltissime, in particolare:

• Depurative;
• Diuretiche;
• Coleretiche;
• Digestive;
• Amaricanti;
• Protettive del fegato;
• Ipocolesterolemiccanti.

Questa pianta, quindi, è utile per il nostro organismo ed è perfetta se assunta direttamente mediante i cibi, o in preparati. Particolarmente utili sono il decotto o la tintura delle foglie che hanno un effetto depurativo, epatoprotettore e diuretico. Così come i prodotti ottenuti dalle radici, validissimi come aperitivi o diuretici.